Crea sito
SIMBOLICHE DI SANITA'

Non lasciamoci soggiogare dalle multinazionali farmaceutiche

By intothepot, 10/20/2014

Il mio pensiero sul grande e “malato” mondo della medicina e della sanità è stato scritto egregiamente da Franco Libero Manco, il cui articolo è di una freddezza e di una verità che non ha paragoni e di cui vi scrivo il link: Ci vogliono ammalati e cattivi

Ora, qualsiasi cosa io scriva, mi sembrerà di aver copiato o di aver riscritto parole, fatti e pensieri già espressi nell’articolo sopra citato e che mi auguro voi leggiate, perché tratta un argomento di cui noi tutti dobbiamo necessariamente interessarci.

Ho trattato in passato questo tema, ma non posso smettere di scrivere a riguardo, proprio adesso che mi ritrovo a guardare vari spot promossi dall’AIFA, agenzia che non è sempre stata trasparente e che non è sempre stata dalla parte di chi assume i farmaci, bensì dalla parte di chi li produce. Scriverò una banalità immensa, ma fatemi dire: l’Agenzia Italiana del Farmaco ha interessi economici e gli interessi economici superano di gran lunga la salute dei cittadini.

Il giro d’affari delle aziende farmaceutiche è il più cospicuo in assoluto, pari a circa 600 miliardi di dollari l’anno, al quale la nostra nazione contribuisce con circa 25 miliardi.

Lo show della sanità è diretto in modo impeccabile: si cerca di provocare nell’individuo il bisogno e l’esigenza di curarsi sempre e comunque, anche quando non vi è una reale ed effettiva necessità, si prosegue con l’indottrinamento costante di medici, chimici, scienziati e di tutti coloro che servono per proseguire il suddetto spettacolo. L’etimologia della parola sanità è oramai ben lontana dal suo vero ed attuale significato, ovvero portatrice di malanni. Eh sì, perché la salute e la vera ricerca del benessere sono nemiche delle aziende farmaceutiche, sono nemiche dell’economia che si basa proprio sul loro contrario. L’industria chimico-farmaceutica, con tutti gli annessi e connessi, non può permettersi di curare effettivamente i malati, perché sono proprio quest’ultimi che mettono denaro nelle loro tasche, di conseguenza è facile dedurre che un’azienda non può perdere i clienti da cui si arricchisce. Il meccanismo che c’è dietro il grande teatrino della sanità è semplice: non fare un’appropriata ed onesta ricerca medica e scientifica, non curare, ma solo alleggerire i pazienti, alleggerire loro di un male, per poi presentarne loro altri due.

Informatevi, diventate consapevoli delle falsità che spesso vengono trasmesse tramite televisioni, giornali e riviste medico-scientifiche. Non fatevi ingannare, perché vi fanno vedere il pesce piccolo, per non mostrarvi lo squalo. E’ alla base di ogni grande gioco di prestigio: la distrazione. Il trucco è farvi restare distratti, per continuare la speculazione economica, anche dove non vi dovrebbe essere.

Ricerchiamo insieme un’alternativa. Ricerchiamo la vera scienza, la vera ricerca scientifica e riportiamo i giusti valori nei posti dove sono andati perduti. Più ci sarà consapevolezza che il mondo medico-chimico-scientifico-farmaceutico è sprofondato in meri guadagni economici e più sarà possibile cambiare direzione e restituire il giusto valore alla salute delle persone.

Dati sul ruolo delle multinazionali farmaceutiche

Arielle T.

What do you think?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>